Pull and Bear SS 2011

Eccolo qua, il freschissimo video della stagione Primavera-Estate 2011 di Pull and Bear, che conferma ancora una volta la creatività alla base degli spot dell’azienda. Non vi fa venire voglia di una bella nuotata?

CREATIVE DIRECTION
Pull & Bear @ Communication & Marketing Department

VIDEO
Liam Gleeson @ Hidden Agency [www.hidden-agency.com]

MUSIC
UNKLE “Cut Me Loose feat. Gavin Clarke” (Gavin Clark, James Lavelle, Pablo Clements, James Griffith, Philip Sheppard) – ℗ & © 2008 Surrender All.

FASHION STYLIST
Alberto Murtra [www.albertomurtra.com] +
Pull & Bear @ Merchandising Department

MAKE UP & HAIR
Víctor Álvarez

PRODUCTION
Keep it Special! [www.keepitspecial.net]

MODELS
Mackenzie Weinmann @ Traffic BCN +
Amalie Hartman @ Traffic BCN
Elinor Jade @ Oui Management
Max Motta @ Ford Brasil +
Arthur Sales @ Soul Artist Management

© 2011 ITX Merken B.V. All rights reserved.

“The kiss” di Matthew Brookes

Il fotografo inglese Matthew Brookes presenta il video The kiss, reinterpretazione in chiave fashion dell’amore romantico tra due giovani ragazzi parigini. Sulle dolci note di una canzone interpretata da Rufus Wainwright, la telecamera in bianco e nero segue il modello Hugo Sauzay mentre, con la modella che interpreta la fidanzata, si spostano per le vie del centro, lungo la Senna, e in un appartamento affacciato sui palazzi della capitale francese.

iMAG in finale ai Blog Awards!

Non ho la minima idea di come sia successo, ma iMAG è stato candidato ai Macchianera Blog awards, i premi che ogni anno si propongono di scegliere i migliori blog italiani in diverse categorie.

Nel nostro caso, siamo ovviamente finiti all’interno della categoria “Miglior blog fotografico”.

Ora tocca a voi votare il più possibile per farci vincere il premio, utilizzando il form di votazione presente a questo indirizzo: http://blog.altervista.org/it/blogfest-2010-la-finale/

Avete tempo fino a Giovedì 23 Settembre!

Forza e coraggio, è velocissimo e non costa nulla!

Alejandro: il nuovo video di Lady Gaga

Lady Gaga ha rilasciato pochi minuti fa il suo nuovo videoclip per la canzone “Alejandro”, ultimo singolo estratto dall’album “The fame monster”.

Frutto della collaborazione con il fotografo Steven Klein, il video è un concentrato di atmosfere gotiche e fashion di fortissimo impatto visivo. Klein è già collaboratore di Madonna, e le sue immagini sono apparse su decine di riviste prestigiose di moda e in campagne pubblicitarie dei più importanti marchi.

Da amanti dell’arte visuale non potevamo non pubblicare il videoclip in versione integrale. Godetevi i suoi oltre 8 minuti e magari fateci sapere cosa ne pensate…. Come considerate un cortometraggio del genere? Credete che il videoclip musicale possa essere una strada da percorrere da parte di altri fotografi e registi del calibro di Klein?

Cottweiler A/W 2010/11

Quella di utilizzare cortometraggi di livello per presentare le nuove collezioni è diventata ormai un’abitudine consueta di molti brand più o meno noti. In questo caso, l’esordiente fashion label Cottweiler dei giovanissimi Matthew Dainty, 26, e Ben Cottrell, 24, ha deciso di affidarsi alla regista Sarah Chatfield per confezionare questo video di quattro minuti che illustra l’abbigliamento autunno/inverno 2010/’11 raccontando per immagini parte della sottocultura giovanile inglese, da cui i fondatori provengono. Il risultato è solo trasversalmente uno spot di moda; più forte e intenso è invece il retrogusto cinematografico che traspare da queste immagini rallentate e sapientemente montate.

Maggiori informazioni sul sito ufficiale http://www.cottweiler.com/

Yann Perreau: L’amour se meurt

Jónsi solista presenta “Go do”

Vi presentiamo il nuovo video di Jónsi, al secolo Jón Þor Birgisson, già leader del gruppo islandese Sigur Rós.

La canzone si intitola “Go do”, e fa parte del primo progetto solista del cantante, l’album “Go” in uscita il 5 Aprile 2010.

Il sito ufficiale http://jonsi.com/ spiega con queste parole lo spirito che anima questo disco:

go contains nine songs amassed from the large pool of songs written by jónsi during his many years with sigur rós. the album is sung in english and iceland, and was co-produced by jónsi, his partner alex somers and peter katis (the national, interpol).

when he began working on go, jónsi initially though he would be making a low-key, acoustic album until, as he says, “somewhere along the line, it just sort of exploded.” that explosion resulted in sheer aural fireworks. not a straight ahead pop record, nor rock, folk, ambient or electronic, it encompasses all of these to create an expansive musical palette that’s been brought to life by jónsi alongside a number of free-spirited collaborators.

chief among these is nico muhly, the philip glass protégé who is renowned for his work with björk, antony & the johnsons, bonnie “prince” billy and grizzly bear. muhly has arranged all the songs on go, bringing strings, brass and woodwind to dance playfully alongside his offbeat piano playing. add into the mix the percussive genius of samuli kosminen, whose original drumming powers many of the songs along, and you have a sonic landscape that bears little relation to anything else around today, yet explodes from the speakers with sheer happiness and wonder, wide-eyed and eager to be heard.

Qui il video:

The golden age

Mariano Vivanco ha diretto la nuova campagna Primavera/Estate della marca di abbigliamento Pull&Bear, con una serie di fotografie che hanno come protagonisti i modelli Sam Way, Mackenzie Weinmann e Clark Malone.  Per la campagna, dal titolo “The golden age”, è stato inoltre realizzato un video per la regia di Regan Hall. Lo styiling è di Alberto Murtra.

Qui sotto il video e le fotografie.

For the images and the video: © Mariano Vivanco, Regan Hall, Pull&Bear. Published under fair use principle.

You need to install or upgrade Flash Player to view this content, install or upgrade by clicking here.

Them

Il neonato RIBBED magazine, contenitore digitale interattivo dedicato a moda, musica e costume, presenta nel primo numero un progetto fotografico dal titolo Them. Si tratta di un reportage condotto in Inghilterra da Ken Kamara, Andre Laing e Priscilla Etienne, dedicato a quei genitori che negli ultimi anni hanno tragicamente perso un figlio a causa di omicidi violenti condotti tramite coltello o pistola. Le fotografie riprendono le espressioni di dolore e rassegnazione di una serie di padri e madri.

In Inghilterra c’è stato un crescente aumento di vittime innocenti rimaste uccise in scontri o agguati di sangue, e questo reportage mira a portare alla luce il problema, mettendosi dalla parte delle famiglie che hanno visto improvvisamente scomparire i propri cari.

Nel magazine sono presenti diverse immagini ed un video-trailer che vi mostriamo qui sotto, contenente alcune delle interviste condotte ai protagonisti.

You need to install or upgrade Flash Player to view this content, install or upgrade by clicking here.

“The World, Outside” ritorna sulla nostra pagina Facebook

Per chi di voi è abbonato da tempo alla nostra pagina Facebook, The World, Outside non sarà una novità: in passato, infatti, vi sarà già capitato di incappare in post che linkavano a questo Tumblr. Per diverso tempo ho deciso di eliminare la pubblicazione delle immagini da parte di questo progetto parallelo, ritenendo che la separazione tra lui ed iMAG fosse qualcosa di necessario. Ultimamente invece, complice la situazione di stasi che ha colpito il magazine, mi è sembrato giusto ripristinare il legame tra questi due siti, entrambi dedicati all’amore per l’immagine.

The World, Outside è essenzialmente un luogo in cui mi piace collezionare le immagini più belle che trovo in Internet; si tratta di un progetto soggettivo, della cui qualità qualcuno potrà obiettare. Il punto è che comunque può divenire un luogo di scoperta da cui pescare sogni e realtà artistiche con cui appagare la propria ossessiva ricerca di perfezione. In esso trovano spazio tutti, sia Artisti di grosso peso che giovani esordienti. Avendo la rete totalmente modificato la concezione di comunicatività e diffusione, mi è sembrato giusto costruire uno spazio intimo in cui raccogliere piccoli gioielli visivi da trattenere nel ricordo.

Mi piacerebbe che mi faceste avere la vostra opinione, dicendomi anche se il crosspost su Facebook è gradito oppure troppo invadente. Sto anche pensando di realizzare un Tumblr collettivo legato ad iMAG, magari connesso ad uno specifico tema, dove permettere agli utenti di inviare immagini estemporanee in maniera veloce in modo da costruire una sorta di “mostra interattiva” più visibile e strutturata rispetto a quello che già succede sul gruppo Flickr. Ditemi se l’idea vi intriga.

A prestissimo,

Andrea

Attenzione!

Il copyright di tutto il materiale presente su questo sito appartiene ad iMAG ed ai suoi collaboratori. È severamente vietato qualsiasi uso non consentito delle immagini, dei testi, e di qualsivoglia altro elemento presente su questo sito e/o in uno qualsiasi dei numeri di iMAG.

Interessato a farti pubblicità tramite iMAG?

Su iMAG sono disponibili spazi pubblicitari, sia sul sito che sulla rivista. Se sei interessato ad acquistare uno di questi spazi, puoi inviare un'email a imag@altervista.org per saperne di più e visionare le proposte disponibili.